LA CRISI DELLA GIUSTIZIA E’ LA CRISI DELLA SOCIETA’.

bancarotta_giustiziaLa crisi della giustizia ha poliedrici aspetti e molte cause, tra cui la primigenia è certamente la crisi della società, sia nazionale che comunitaria, crisi che è dovuta al ribaltamento dei valori etici e sociali, al decadimento culturale, al declassamento delle istituzioni, alla subordinazione della persona al mercato e ed agli interessi economici.
Tutto questo ha disarticolato quegli assetti economici e sociali che la nostra Carta Costituzionale aveva saggiamente costruito sul principio cardine del solidarismo.
Le norme costituzionali, che avevano favorito il progresso e ridotto l’area delle disuguaglianze, sembrano oggi spente, svuotate del loro originario vigore.
Di fatto abbiamo oggi un modello sociale assolutamente lontano da quello delineato dalla Costituzione.
Di fatto oggi, la solidarietà è stata esiliata dal contesto dei rapporti sociali, che sono dominati dall’egoismo.
Nulla è più condiviso, tutto è disputato e conteso.
A questa equazione v’è da aggiungere un altro fattore che va ad acuire la conflittualità: si tratta della gravissima crisi economica di un mercato globalizzato che ha sacrificato le persone sull’altare del capitale e dell’interesse, e che trova il suo equilibrio nello sfruttamento delle fasce più deboli della popolazione.
Nasce così la domanda di giustizia in Italia, domanda che è enorme perche enormi sono le disuguaglianze, domanda che è enorme perche sono enormi le violazioni dei diritti delle persone.
E’ per questo motivi che M.G.A. contesta fermamente la litigiosità intesa come propensione psicologica degli italiani ad intentare le cause, cosi come contesta che il numero degli avvocati possa influire in maniera determinante sul numero dei procedimenti giudiziari pendenti.
Gli avvocati non s’inventano le cause, e se queste sono tante è perche vi sono tanti diritti da difendere, e lo Stato a queste domande di giustizia ha il dovere di rispondere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...