IL DEFAULT DI CASSA FORENSE?

Quando si parla del debito previdenziale che incombe sulle Casse Previdenziali dei professionisti si fa spesso la figura della Cassandra di turno. Questo succede perché dopo aver ascoltato le fosche previsioni, il giorno dopo la vita continua come niente fosse e allora si tende a pensare che le previsioni siano esagerate o che riguardino un futuro molto lontano nel tempo.

Ma purtroppo se si legge il bilancio tecnico di Cassa Forense le previsioni non sono esagerate e nemmeno così lontane nel tempo.

Come potete vedere nella immagine tratta dal bilancio tecnico, nel 2030 (quindi tra 14 anni), la spesa pensionistica di Cassa Forense sarà il DOPPIO di quella attuale, passando dai circa 750ml del 2014 a 1.542.605ml.

tecnico

Ciò vuol dire che tutti noi tra 14 anni dovremo per forza guadagnare il DOPPIO o pagare il DOPPIO dei contributi previdenziali, terza ipotesi ovviamente non è possibile allo stato attuale.

Nel 2014 abbiamo versato a Cassa Forense circa € 1.552.727.012, quindi nel 2030 dovremo versarne almeno il doppio, per l’esattezza 3.908.196 ml, sempre secondo il bilancio tecnico.

MGA Dipartimento Previdenza – il responsabile nazionale Antonino Garifo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...