M.G.A. chiede l’intervento dell’O.U.A.: il coinvolgimento della magistratura negli illeciti penali deve essere censurato.

Image

 

 

Le notizie che provengono dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Roma, di cui seguono i link, sono solo le ultime, in ordine cronologico, di tutta una serie di casi che hanno visto, e/o che vedono, e/o che vedrebbero il coinvolgimento di esponenti della magistratura in gravissimi illeciti penali.

E’ una questione che non crediamo possa ancora vederci silenti, ed è per questo che abbiamo chiesto al Presidente dell’O.U.A. di sollecitare la redazione e la pubblicazione di un comunicato con cui si manifesti, in merito, una severa censura, magari cogliendo l’occasione per riprendere l’argomento della responsabilità civile dei magistrati, interrotto con l’inammissibilità dei quesiti referendari promossi dai Radicali Italiani sulla “Giustizia Giusta”, che stavamo sostenendo.

Quei referendum rispondevano a principi di giustizia, di civiltà e di evoluzione giuridica, ed è per questo che l’Avvocatura, prima tra tutti, deve andare avanti e proseguire il percorso finalizzato alla loro concretizzazione, promuovendo la loro conversione in disegni di legge e/o in emendamenti finalizzati ad ottenere gli stessi effetti alla cui produzione, quei quesiti referendari, erano indirizzati.

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1379486/Il-Fatto-contro-i-giudici-fallimentari—Sono-corrotti-.html

http://triskel182.wordpress.com/2013/12/31/viaggi-e-soldi-in-contanti-per-comprare-le-sentenze-dei-giudici-fallimentari-rita-di-giovacchino/

Cordialità.

M.G.A.

Il presidente

Avv.Cosimo D. Matteucci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...